Il Famila ci ha preso gusto: è poker di vittorie

Quattro su quattro per il Famila Schio in questi dieci giorni intensi con le vittorie trovate con Lucca, Lione, Vigarano e Montepellier, filotto importantissimo che le Orange cercheranno di sublimare con Battipaglia questo sabato alle ore 20.30. Campane che chiudono in questo momento la classifica del campionato, ancora a secco di vittorie la squadra di coach Orlando. Impegno che dunque sulla carta sembrerebbe poter arrecare meno insidie dei precedenti, errore di valutazione nel quale la squadra di coach Vincent non deve assolutamente cadere. Sarà anche l’ultima partita prima della pausa delle nazionali che porterà gran parte del roster orange a prestarsi per le competizioni che coinvolgono i propri paesi.

L’analisi di Piero Zanella

L’assistant coach del Famila Schio si è espresso su alcune tematiche in vista del primo giro di boa di questa stagione. Un annata al momento positiva che vede le scledensi imbattute in Europa e fermate solamente da Ragusa: «Abbiamo ormai alle spalle due mesi di lavoro, è stato un percorso abbastanza movimentato – spiega Zanella –  mi riferisco agli infortuni, già dal precampionato abbiamo iniziato a lavorare con qualche defezione ciclica, tutt’ora abbiamo appena recuperato Sabrina (Cinili, ndr) e attendiamo il recupero completo di Eva (Lisec, ndr). Il bilancio penso che sia positivo, abbiamo portato a casa una Supercoppa, sono arrivate due sconfitte, una con Ragusa in campionato ed una con Kursk sul loro campo che ci possono stare. Se guardo solo i risultati sino a qui il cammino è splendido. Penso che la chiave nostra sia quella difensiva, stiamo facendo li la differenza. Sono soddisfatto, siamo soddisfatti a livello di staff, cerchiamo una maggiore costanza ed una sicurezza ulteriore a livello offensivo.”»

Leggi anche:  Francesco Baggio, bronzo ai «Play The Games»

Ancora imbattute in Eurolega

Vince e convince il Beretta Famila Schio che si fa grande un’altra volta in Eurolega. Successo per 65-60 contro le francesi di Montepellier e testa del girone spartita con il Fenerbache di Zandalasini. Partita agguerrita quella del PalaRomare: entrambe le squadre trovano mini parziali durante l’arco del match ma ogni accenno di fuga viene prontamente sedato dalla controparte. Terza vittoria in altrettante partite al PalaRomare, fattore campo determinante sino a qui per le ragazze di Vincent. DeShields è topscorer con 14 punti, decisiva Harmon, doppia doppia completata con i rimbalzi e morso sul match determinante. Doppia cifra centrata anche da Gruda e sfiorata da Keys e Dotto che si fermano a 9 punti. Ancora a riposo Lisec che sarà rivalutata nei prossimi giorni. Montpellier si dimostra squadra ostica, disorientata dal minor apporto di Mavunga ben contenuta dalla difesa Orange, sottotono anche l’altra americana Whitcomb, in generale si fa preferire il Beretta Famila Schio soprattutto con alcune giocate difensive.