La nuova Golf è in arrivo, pronta per debuttare con dotazioni di serie high-tech. La prevendita della nuova Golf inizierà questo mese; nel primo trimestre del 2020 sarà poi la volta di tutti gli altri mercati europei. L’ottava generazione di questa bestseller, venduta finora in oltre 35 milioni di esemplari, segna il debutto di uno dei modelli più innovativi a livello mondiale della classe compatta.

La nuova Golf

L’architettura interna digitale della Golf offre una nuova dimensione per quanto riguarda i comandi intuitivi; la guida assistita è possibile fino a una velocità di 210 km/h; la nuova Golf è il primo modello Volkswagen a utilizzare l’intelligenza collettiva dei dati sul traffico tramite Car2X, segnalando in anticipo eventuali pericoli. La gamma degli equipaggiamenti di serie della Golf è stata ampliata. La nuova versione di accesso vanta già dotazioni high-tech, tra cui l’assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist, il sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e rilevamento dei pedoni, un nuovo sistema di assistenza alla svolta, Car2X, il Digital Cockpit, un sistema di infotainment online con touchscreen da 8,25 pollici, il volante multifunzione, la chiusura centralizzata senza chiave Keyless-Go, nonché luci anteriori e posteriori a LED.

Leggi anche:  Nuova Porsche Macan GTS, in arrivo una vera sportiva

Le motorizzazioni

TSI, TDI, TGI, eTSI e ibrido plug-in. La gamma di motorizzazioni della nuova Golf comprende propulsori a benzina (TSI), Diesel (TDI), metano (TGI), mild hybrid (eTSI) e ibridi plug-in. Tutti i motori benzina e Diesel sono dotati di iniezione diretta con sovralimentazione mediante turbocompressore. La gamma di potenza (quando sarà completato il lancio di tutti i motori) sarà compresa tra 901 e oltre 300 CV1. Per la prima volta, la Golf viene proposta con otto diverse motorizzazioni. Una novità è rappresentata dal debutto di due motori benzina a tre cilindri da 901 e 110 CV1 e da due Diesel a quattro cilindri da 115 e 150 CV.