“Questa è stata l’edizione di Job& Orienta più qualificata di sempre in termini di presenze autorevoli, con ben 50 università straniere intervenute ai tavoli di lavoro insieme alla quasi totalità degli atenei italiani, e per partecipazione di studenti”, dichiara Elena Donazzan, assessore regionale all’Istruzione e Formazione, alla conclusione della 29° edizione del Salone nazionale della scuola e dell’orientamento, svoltosi nella Fiera di Verona tra venerdì 28 e sabato 30 novembre.

Job&Orienta: Giornate di qualità per eventi e partecipazione

“Quest’anno a Job&Orienta– sottolinea Donazzan – la Regione Veneto ha voluto riservare particolare attenzione all’istruzione tecnica superiore (ITS), quale offerta formativa vincente sia per l’inserimento professionale di qualità dei nostri giovani, sia per la domanda occupazionale espressa dalle aziende più competitive”. L’edizione 2019 di Job ha dedicato importanti momenti di valorizzazione agli ITS Academy, tra cui quello nazionale dedicato agli istituti di formazione nel settore moda, capitanati dall’Its Academy Cosmo, fondazione leader nella formazione per i settori dell’occhialeria, calzature, pelletteria e abbigliamento, che rappresentano il top del Made in Italy e i driver dello sviluppo imprenditoriale del Veneto.

“Ora guardiamo già alla prossima edizione di Job – esorta Donazzan – la numero trenta, con l’obiettivo di rafforzare ancor più questo evento,  che vorremmo ancora più dinamico, e renderlo il punto di incontro del mondo che cambia. Perché, come hanno scritto gli allievi che hanno vinto il premio sul migliore messaggio promozionale del percorso formativo Its-Academy, “il futuro è ogni giorno”.

Nel corso della terza e ultima giornata di Job&Orienta, l’assessore regionale ha partecipato al convegno promosso dalla Cisl del Veneto, insieme al segretario generale della scuola Maddalena Gissi, sui fabbisogni del mercato del lavoro alla luce della decrescita demografica. Ed è intervenuta all’evento nazionale dedicato alle nuove metodologie didattiche nelle scuole digitali – presente il presidente di INDIRE Giovanni Biondi – nel quale il Veneto era rappresentato dall’istituto salesiano Don Bosco di Verona i cui allievi hanno vinto quest’anno il campionato del mondo di robotica della Lego League.

Leggi anche:  Progetto Unesco “Learning Cities”: Donazzan in Israele con una delegazione italiana

Infine, nello stand della Regione Veneto, l’assessore ha consegnato gli attestati di partecipazione agli studenti che hanno partecipato al percorso formativo sulle nuove professioni digitali, promosso da Professione Impresa di Padova e tenuto da Fondazione Fenice e Talent Garden, luogo di formazione di talenti innovativi che ha anche comunicazioni strutturate con l’Ufficio comunicazioni dell’Esercito Italiano (rappresentato a Verona dal generale di brigata dello Stato Maggiore dell’esercito Fulvio Poli).

Da ultimo l’assessore ha voluto esprimere plauso e personale apprezzamento agli allievi del centro di formazione Enaip, che hanno svolto servizio di accoglienza e accompagnamento nello stand della Regione Veneto, e agli allievi dell’istituto alberghiero “A Beltrame” di Vittorio Veneto, che hanno offerto il rinfresco finale.