Vicenza, Rotary Club per i restauri della Biblioteca Bertoliana

Seimila euro a favore della Biblioteca civica Bertoliana da parte del Rotary Club Vicenza Palladio, capofila dell’iniziativa che vede coinvolti anche i Rotary Club Vicenza, Vicenza Berici, Vicenza Nord-Sandrigo, Valle Agno e la Onlus del Distretto Rotary 2060. Una donazione che servirà a finanziare il restauro di documenti d’archivio e volumi antichi sulla tematica del viaggio e sulla famiglia Pigafetta, in concomitanza con le celebrazioni per i 500 anni dalla circumnavigazione del globo di Antonio Pigafetta, illustre concittadino che è stato protagonista della grande Storia delle navigazioni e scoperte geografiche insieme a Ferdinando Magellano. Il RC Vicenza Palladio ha deciso di puntare sulla Biblioteca Bertoliana in quanto da oltre 30 anni è il punto di forza per lo sviluppo culturale del Comune di Vicenza e del territorio.

“Il Rotary Club Vicenza e Bertoliana – ha sottolineato Cristina Rodighiero, presidente del Rotary – hanno deciso, con strategia comune, di intervenire su materiale che avesse attinenza con Vicenza e la sua storia, mettendo in campo un’operazione che offrirà l’inedita possibilità di rafforzare il rapporto tra la cultura del nostro territorio e il cosmopolitismo di Antonio Pigafetta, viaggiatore, geografo e grande protagonista del Cinquecento, che ci ha permesso con la sua “Relazione del primo viaggio intorno al mondo” di conoscere il viaggio da lui realizzato con Magellano tra il 1519 e il 1522”.

E la Bertoliana guarda al futuro. Donazioni come quella del Rotary assicurano infatti il futuro dell’importante patrimonio dell’Istituzione, che deve essere mantenuto vivo e soprattutto ben conservato per essere tramandato.

“Proprio sul tema della responsabilità sociale della cultura – ha spiegato il presidente della Bertoliana, Chiara Visentin – la Biblioteca ha intrapreso in questi mesi una strada di costante impegno e sensibilizzazione verso le varie Associazioni del territorio. Investire per la cultura è una scelta di fondamentale importanza e contribuisce a ribadire il legame con la nostra storia, tappa necessaria per poter progredire e valorizzare le nostre eccellenze, come fu Antonio Pigafetta. Il fatto stesso che il Rotary abbia dimostrato attenzione nei confronti della Bertoliana dimostra che questa è riconosciuta come agente di sviluppo del territorio. E questo è un tema che ci trova molto sensibili”.

Il contributo del Rotary Club Vicenza Palladio e degli altri Club coinvolti sarà utilizzato per il restauro di documenti presenti negli archivi di famiglia della Bertoliana e inerenti la famiglia Pigafetta: carte nautiche del Cinquecento, preziosi libri di viaggio donati dai vicentini alla biblioteca e che dimostrano come la città sia sempre stata particolarmente sensibile a questo genere di letteratura.