A Nove il periodo delle festività è caratterizzato da un calendario fitto di iniziative, che darà spazio ai tradizionali eventi, ma anche a piacevoli novità.

Il programma natalizio della Città della ceramica

Ne parla Diego Fabris, vicesindaco e assessore alla cultura.

«Si partirà l’8 dicembre con l’accensione dell’albero in piazza, che vede il coinvolgimento delle scuole. I bambini delle elementari, infatti, canteranno le canzoni natalizie e verranno presentate le nuove “bae” da parte della “Confraternita dee Bae”. A tal proposito ricordo che nel 2018 l’associazione ha avviato una collaborazione con il Caffè Pedrocchi di Padova, che lo scorso anno ha voluto che il suo albero fosse decorato con le loro opere d’arte. Anche quest’anno le preziose sfere si potranno ammirare a Padova, questa volta esposte in una struttura sferica posizionata in piazzetta Pedrocchi, che sarà presentata sabato 30 novembre. Anche la mostra “Creatività”, inaugurata domenica 24 novembre in Sala G. De Fabris sarà visitabile fino all’8 dicembre. La prima novità riguarda il “Corpo Bandistico Novese”. Quest’anno, infatti, la banda non si esibirà nel concerto in chiesa, ma proporrà due appuntamenti, previsti per il 13 ed il 15 dicembre, alle 20.30 in Sala Polivalente. Si tratta di due concerti uguali, dedicati alle musiche da film. La scelta di ripetere due volte lo stesso concerto, intitolato “La Magia del Cinema”, deriva dal fatto che una delle due serate sarà un omaggio al gruppo del “Cineforum Idea” di Nove, che quest’anno festeggia cinquant’anni. Considerato che solamente loro parteciperanno con un’ottantina di persone e che la Sala conta 180 posti, il corpo bandistico ha deciso di replicare, per dare la possibilità a più persone di partecipare. La grande novità è prevista per domenica 15 dicembre. Dalle 10.00 alle 16.00, nell’Oasi del Brenta, andrà in scena una manifestazione che nasce da un bando regionale, dal titolo “Boschi a Natale”. Questo bando promuove la frequentazione di aree naturalistiche con tema natalizio. Tramite “Goccia Social Sport”, che gestisce l’Oasi e la “Commissione Cultura”, si è pensato di aderire a questo bando e proporre alla cittadinanza questa manifestazione in cui le associazioni del paese saranno presenti con un gazebo e potranno farsi conoscere. Tè e cioccolata calda scalderanno i visitatori e ci auguriamo il meteo sia favorevole: in caso contrario la manifestazione si svolgerà comunque, sfruttando la tensostruttura. Altro appuntamento è il concerto del coro gospel “Trinity Rainbow”, sabato 21 dicembre. Martedì 24 dicembre, si terranno in piazzetta del Museo, dalle 17.00, l’estrazione dei premi della lotteria organizzata dalla Proloco e l’esibizione del coro dei genitori della scuola elementare, il gruppo “Jeps Singers”. Il calendario si chiuderà il 5 gennaio, con la tradizionale discesa della Befana: anche questa festa, lo scorso anno, è andata benissimo, grazie alla collaborazione del gruppo donatori di sangue, dell’associazione “Tenda Aperta”, degli Alpini e della protezione civile. Non mancheranno i fuochi d’artificio, che incanteranno grandi e piccini. Ci tengo a sottolineare che le associazioni coinvolte si sono dimostrate attive più che mai, con la voglia di aggiungere sempre qualcosa di nuovo e di accattivante agli eventi. L’Amministrazione è orgogliosa di questo e ha cercato, nei limiti delle sempre più pressanti ristrettezze finanziarie, di supportarle al meglio».