Donne diritti e sport: la parità di genere in pista e sui campi da gioco

Il mondo dello sport è maschilista? Perché i campionati e le gare riservate agli uomini hanno un maggior risalto mediatico rispetto a quelle femminili? Quanto ancora pesano le discriminazioni di genere in pista o nei campi da gioco? «Donne, diritti e sport» è il tema della conferenza in programma per giovedì (10 ottobre) a San Giuseppe di Cassola, nella sala riunioni del centro diurno anziani. Un appuntamento che vedrà confrontarsi su questi argomenti due grandi campionesse locali: l’olimpionica Gabriella Dorio, mezzofondista medaglia d’oro nei 1500 metri piani a Los Angeles 1984, e la lunghista Laura Strati, originaria di San Giuseppe e portacolori della nazionale italiana di atletica leggera.

«L’incontro – spiega l’assessore alle politiche sociali del Comune di Cassola Giannina Scremin – è organizzato dallo “Spazio Donna” di Cassola, Mussolente e Romano ed è patrocinato dalle tre municipalità. Esso si inserisce infatti nel novero delle iniziative nate come progetti collaterali e di supporto allo sportello antiviolenza di riferimento per l’est Bassanese e sarà il primo di un ciclo di tre appuntamenti che saranno ospitati, di volta in volta, nei tre Comuni partner. L’anno scorso avevamo proposto dei laboratori manuali e delle serate di condivisione fra donne, mentre quest’anno focalizzeremo l’attenzione sulla questione femminile e sui diritti delle donne nei vari ambiti della società».

La conferenza, aperta non solo alla popolazione femminile ma tutta la cittadinanza, avrà inizio alle
20.45 e sarà condotta e moderata dalla giornalista sportiva Barbara Todesco.