Zanè, l’ultimo saluto a “Ciano” con rombo di moto

Il Duomo di Thiene pieno, dentro e fuori. In tantissimi hanno dato l’ultimo saluto giovedì 8 agosto a Luciano Cavedon, il 49enne morto domenica sera in un incidente a Valli del Pasubio mentre era in sella alla sua moto. Ad accompagnare “Ciano” il rombo delle moto, fuori dalla chiesa, saluto che non poteva mancare a lui, conosciuto per il suo lavoro da titolare con il fratello della storica concessionaria “Cavedon Moto” a Zanè.

“Quante volte ci siamo mandati a quel paese ma tu ed io eravamo complementari – lascia scritto il fratello Franco nei social – tu il gas ed io il freno. Sei stato il mio pilastro, la mente geniale di nuove avventure lavorative, non basterebbero milioni di pagine per descrivere la nostra avventura. Mi manchi….ciao Luciano. Da lassù saluta Ettore”.

Alla cerimonia funebre hanno partecipato amici e conoscenti che hanno fatto sentire direttamente le loro testimonianze e si sono stretti attorno alla famiglia. racconti e messaggi che hanno ricordato l’amore per la vita di Luciano, la sua allegria, la grande passione per il suo lavoro.