Fermata babygang della Valle dell’Agno

Fermata la baby gang che terrorizzava la Valle dell’Agno, da Recoaro Terme a Valdagno fino a Cornedo Vicentino. Quattro i giovani denunciati dai Carabinieri di Valdagno, tutti di famiglie del luogo, tre minori e un maggiorenne. Il capo della baby gang ha solo 17 anni. Gli accertamenti, in coordinamento con la Procura della Repubblica di Vicenza e con la Procura per i minorenni di Venezia, hanno preso il via dopo il furto di due ciclomotori, avvenuto il 21 maggio scorso a Recoaro Terme. Ai primi giorni di agosto le indagini hanno permesso la chiusura del cerchio con i quattro, denunciati in stato di libertà per ricettazione e riciclaggio, resistenza a pubblico ufficiale, furto aggravato, danneggiamento, possesso di stupefacenti.

Perquisite le abitazioni e sequestrati i cellulari con i video

La “Sweet Gang”, nome dato dai componenti stessi del gruppo, tendeva a variare la sua composizione nel tempo. Inizialmente era formata da otto giovani poi, con l’ascesa del comportamento criminale, alcuni giovani hanno deciso di lasciare il gruppo, mentre altri hanno continuato a commettere atti molesti e reati. Veri e propri bulli che terrorizzavano coetanei e residenti immortalando le loro azioni. Si filmavano e si fotografavano mentre commettevano i danneggiamenti e i furti. Perquisite le abitazioni dove i militari hanno rinvenuto parti di motorini, scooter e droga. Sequestrati i cellulari che contengono i video dei vandalismi, dei furti e delle minacce.

Leggi anche:  Come è morto il piccolo Giulio

Un maggiorenne e tre minorenni

Si tratta di: C.N., 18 anni, studente incensurato, denunciato per ricettazione e riciclaggio; C.G., 17 anni, in attesa di occupazione, volto già noto alle forze dell’ordine e ritenuto il capo del gruppo, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, furto aggravato, danneggiamento, ricettazione, riciclaggio, spaccio di sostanza stupefacente; S.S., 15 anni, in attesa di occupazione, volto già noto alle forze dell’ordine, denunciato per concorso in furto e in furto aggravato; P.N., 17 anni, studente incensurato, denunciato per furto, furto aggravato e danneggiamento.