Escursionista di Noventa Vicentina muore per infarto sul Gran Sasso

Ha cominciato a sentirsi male e si è accasciato al suolo. A nulla sono serviti i soccorsi. Per Antonio Toto, appassionato da anni della montagna un attacco cardiaco è stato fatale. E’ successo domenica pomeriggio. Il sessantacinquenne geometra di Noventa si trovava sul massiccio del Gran Sasso per una settimana di trekking assieme ad altri otto appartenenti alla sottosezione noventana del Club Alpino Italiano che componevano la formazione di alpinisti.

Il gruppo, di cui Toto era uno dei due responsabili, era giunto il giorno prima nell’Appennino abruzzese e stava affrontando un tratto in discesa di un’escursione in prossimità del Passo del Cannone quando Antonio Toto ha cominciato a sentirsi male, accasciandosi al suolo.