Serpente esotico di due metri in un campo a Grumolo delle Abbadesse

Una specie lunga e sottile semiarborea diffusa in particolare in Cina, in Thailandia e in Vietnam. E’ di una rara specie esotica il serpente lungo più di due metri trovato la settimana scorsa a Grumolo delle Abbadesse in via Palù da un passante. Contattati immediatamente il comando della polizia locale del consorzio Nevi di Grumolo, le guardie forestali e i vigili del fuoco che sono riusciti a catturare facilmente l’animale, affidato ad un esperto che l’ha preso in custodia.

Il rettile, assolutamente innocuo, non aggressivo e privo di veleno, lungo più di due metri, è un Elaphe taeniura, specie che vive nei più disparati ambienti, resistente alle condizioni più avverse e bene adattabile alla cattività. Abita ambienti boschivi, collinari, pianure e montagne, spesso trovando rifugio in caverne o sugli alberi. Il suo nome comune è “serpente dalla coda a strisce”, mentre molto più “esotica” ed usata soprattutto dai locali è la definizione “serpente cinese della bellezza”.

Leggi anche:  Roana, perdono il controllo dell'auto e finiscono contro un muretto

Il suo valore oscilla tra i 6 e gli 8mila euro. Probabilmente è stato abbandonato.