Malo, Giovanni Pettinà spegne 106 candeline. E’ l’Alpino più vecchio d’Italia

E’ considerato l’Alpino più vecchio d’Italia. Quasi cinque anni da militare durante la guerra di cui 22 mesi da internato in un campo in Germania. Fu artigliere Alpino del gruppo Conegliano nel 1940, richiamato per partecipare alla campagna di Grecia e Albania. Giovanni Pettinà, classe 1913, ha festeggiato 106 anni lunedì 5 agosto con una messa e una festa con 200 invitati. Assieme alla famiglia anche i compagni Alpini dei gruppi Ana di Malo e del Vicentino, il parroco e il sindaco.

Inizialmente destinato all’Africa, Pettinà fece la campagna di Grecia fino al 1943. Seguì la cattura da parte dei tedeschi a cui seguì il lavoro in uno zuccherificio e come raccoglitore di barbabietole. Numerose nella sua casa le fotografie che raccontano il suo passato. Giovanni ricorda la partenza dalla Lombardia con carri e cannoni attraverso i Balcani, la cattura, la prigionia, la fame, la liberazione e il ritorno a casa. Ricordi forti che scrivono la storia. Incredibile la sua autonomia e il suo spirito, legame prezioso con un passato che non va dimenticato.