La minoranza bassanese: “E’ questo l’inizio del cambiamento?”

Angelo Vernillo, a capo della lista di minoranza nel consiglio comunale di Bassano del Grappa esprime le proprie considerazioni a margine del primo consiglio comunale.

“Abbiamo partecipato con totale apertura e disponibilità al primo consiglio comunale ieri sera. Tutti noi abbiamo espresso gli auguri e dato la disponibilità di una minoranza non oppositiva a priori ma costruttiva, attenta, vigile e di certo non silenziosa. Alcuni “si cambia” però ci hanno lasciato davvero sorpresi. Di certo si è cambiato sui saluti iniziali del Sindaco che ha ringraziato solo chi l’ha votata e non ha avuto un pensiero per tutti i cittadini di Bassano, anche quelli che non l’hanno votata ed anche quelli che a votare non ci sono andati. Di certo si è cambiato sulle deleghe agli assessori dimenticandosi di Opera Estate ed infanzia ad esempio e anche sopprimendo l’Assessorato alla Cultura e dividendo i referati Turismo/Cultura, binomio che tanta positività ha generato negli ultimi anni e all’apparenza non come frutto di strategie ma di spartizione di deleghe. Infine di certo si è cambiato sulla compattezza della coalizione di maggioranza con un’astensione sul voto per il presidente del consiglio. Cosa che invece non è cambiata è il dichiarare una cosa alla stampa (“chiederò alle minoranze di fare un nome per la Presidenza del Consiglio”) e poi non fare seguire alle parole i fatti. La minoranza compatta ha invece proposto alla presidenza Riccardo Poletto che appare essere la persona più idonea a svolgere questo incarico”.