È partito il Win:Win, il torneo interaziendale più grande d’Italia

Venerdì 14 giugno si è tenuta la serata inaugurale, all’insegna del divertimento e della competizione, quella sana, che in ogni edizione ha permesso di vedere partite coinvolgenti e match memorabili. Ad animare la serata la musica di Pako deejay, che ha fatto da sottofondo alle sfide e intrattenuto gli spettatori, anche al banco. Fino a venerdì 12 luglio le strutture di Rosà accoglieranno i dipendenti delle ventuno aziende del territorio che si sfideranno in quest’edizione 2019. Calcio a 5, basket e volley (anche maschile da quest’anno) saranno le discipline su cui si metteranno alla prova gli atleti, che da settimane si stanno preparando per dare il meglio di loro e portare alto il nome dell’azienda a cui appartengono.

Il format rimane lo stesso, ma di anno in anno si arricchisce di importanti novità. Una fra tante l’app del torneo, disponibile sia per Android che per iOS. Già scaricabile negli store, l’app Win:Win permette di restare sempre aggiornati sulle classifiche e sulle news, ma anche di ricevere notifiche giornaliere sulle tutte le novità e gli appuntamenti.

La vera novità di quest’edizione resta però il Win:Win Summer Camp, un’esperienza di svago multisport in scena dal 10 giugno al 12 luglio, pensata all’interno delle politiche di welfare aziendali che mirano ad aiutare tutti i lavoratori delle aziende che partecipano al torneo serale Win:Win nella gestione dei figli nel periodo estivo (ma aperto anche a bambini al di fuori del contesto aziendale). I ragazzini iscritti, nati tra il 2006 e il 2012, hanno la possibilità di scoprire il calcio, la pallavolo, il basket ed il minirugby ma anche di seguire lezioni di inglese, letture animate, corsi di hip-pop ed usufruire di un apposito spazio compiti vacanze.

Leggi anche:  Calcetto saponato a Travettore: sfide e divertimento

L’iniziativa è partita così bene, che a pochi giorni dalla partenza conta già un importante numero di iscritti, che portano a pensare ad una replica.

“L’avventura è iniziata il 10 giugno e questi primi giorni sono andati molto bene, direi proprio che siamo partiti col piede giusto!”, racconta Federico Nichele, responsabile del camp. “Aver scelto come istruttori delle figure di così grande esperienza, si sta rivelando una scelta vincente. Ad oggi abbiamo superato gli ottanta iscritti, ma ricordiamo che fino all’ultima settimana è possibile aderire.  Considerato che è la prima edizione direi che è un ottimo risultato, che ci porta a pensare ad una replica dell’iniziativa ad agosto”.